A partire da oggi sarà possibile acquistare sul suolo italico il primo smartphone equipaggiato con Firefox OS: lo smartphone in questione è un Alcatel OneTouch Fire venduto nei negozi TIM al prezzo di 79 €. Link allo store TIM

Firefox OS è interamente basato su software open source ed utilizza un kernel Linux appositamente modificato e un’interfaccia grafica realizzata interamente con standard web (HTML5, CSS, JavaScript).

Per gli operatori telefonici Firefox OS è il cavallo da battaglia per combattere lo strapotere di Apple e Google nel settore degli smartphone, che vincolano gli utenti all’utilizzo dei loro sistemi e li rinchiudono all’interno di “giardini recintati” dai quali è difficile uscire e inoltre tagliano fuori gli operatori telefonici grazie ai loro sistemi chiusi.

Vediamo ora le caratteristiche del dispositivo che sarà venduto in Italia.
OneTouch Fire è un dispositivo quad-band con supporto 3G HDSPA. Le dimensioni sono di 115 x 62.3 x 12.2 mm, mentre il peso è di 108 grammi. Lo schermo LCD touch da 3,5 pollici ha una risoluzione di 320 x 480 pixel. Il chipset è un Qualcomm MSM7227A con CPU a 1.0 GHz e GPU Adreno 200. La memoria interna è di 160 MB, 512 MB di ROM e 256 MB di RAM; non manca uno slot microSD per espandere la memoria a disposizione dell’utente. La dotazione di sensori è standard e comprende accelerometro, sensore di prossimità, A-GPS, e altri ancora. Completano la dotazione i supporti allo standard Wi-FI N, Bluetooth 3.0, microUSB, fotocamera da 3,15 Megapixel (poteriore) e radio FM. E’ inoltre possibile accedere al dispositivo mediante la modalità Mass Storage per poter caricare i file sul dispositivo collegandolo semplicemnte al PC e senza dover utilizzare software specifici. La batteria è da 1400 mAh e consente una durata in standby di 280 ore (3G) e in conversazione di 6 ore 40 minuti (2G).

Ora molti utenti si chiederenno: si, ma ci sono le mie app preferite? La risposta a questa domanda è forse, dipende da che app cercate. Occorre infatti considerare che il telefono supporta applicazioni web, quindi si hanno a disposizione migliaia di applicazioni già presenti; inoltre il telefono integra un Marketplace dal quale scaricare le applicazioni più blasonate, come Facebook, Twitter, Cut the Rope, ecc. Probabilmente non ci saranno tutte le app alle quali siamo abituati sugli smartphone di fascia alta, ma sicuramente verranno aggiunte nei mesi a venire vista la diffusione a macchia d’olio di Firefox OS nel mondo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*